OPERA DEI PUPI | La lancia dorata di Argalia

Data / Ora
Date(s) - 13/12/2020
6:00 pm


La lancia dorata di Argalia
Antica compagnia Opera dei pupi Famiglia Puglisi
SORTINO (SR), Teatro comunale dell’opera dei pupi

L’Antica compagnia Opera dei pupi Famiglia Puglisi, attiva da cinque generazioni, rappresenta una di quelle realtà che ha contribuito all’espansione dell’Opra in Sicilia. Il personaggio più famoso della famiglia è sicuramente Don Ignazio Puglisi, che riusciva a prestare la voce a tutti i personaggi in scena senza che il pubblico potesse capire che provenisse da una sola persona. Dopo qualche anno dalla morte di Don Ignazio, il nipote, Ignazio Manlio, riprende l’attività ereditata dal nonno. Oggi la Compagnia ripropone l’antica gloria del teatro utilizzando fedelissime copie di pupi del tempo alti fino a 130 cm e pesanti oltre 30 kg.

Adattamento scenico e regia Ignazio Puglisi – Musiche curate da Marco Cannata
Argalia, figlio del signore del Catai, il Re Galafrone, giunge in Francia con una lancia dorata di tal virtù che ogni Cavaliere, non appena ne è sfiorato, cade morto dal cavallo. Galafrone ha anche un anello che, portato in bocca dal lato sinistro, rende invisibili, e portato in dito, scioglie ogni incantesimo.
Alla giostra bandita a Parigi da Carlo, Angelica arriva con Argalia sotto il falso nome di Uberto dal Leone. Il giovane vuol giostrare con tutti i Paladini. Se vincerà si accontenterà di una corona di rose. Se perderà, cederà Angelica al vincitore, ma a patto che chi cade da cavallo non possa più duellare. Orlando, Namo, Carlo, Rinaldo, Ferraù e tutta la Corte s’accendono della bellezza d’Angelica. …
Frattanto, con l’aiuto dei diavoli, Malagigi scopre le vere intenzione di Angelica, ma viene fatto prigioniero e portato per magia al Catai.
Si tira a sorte chi per primo deve scontrarsi con Argalia. Astolfo che viene battuto e fatto prigioniero. Pure Ferraù è battuto, ma Argalia gli promette Angelica in sposa. Lei non è d’accordo e il duello riprende.
Angelica fugge e con lei Argalia, inseguito da Ferraù.
Rimasto solo, Astolfo monta a cavallo con la lancia dorata di Argalia e torna a Parigi.

MY FESTIVAL PLAYER ha selezionato 4 spettacoli tra gli 80 (12 compagnie di tutta la Sicilia aderenti alla “Rete italiana di organismi per la tutela, promozione e valorizzazione dell’opera dei pupi”) programmati dal XLV Festival di Morgana. Il Festival fa parte di ATF, l’Associazione Teatri di Figura (socia di Italiafestival).

I 4 spettacoli in programma su MY FESTIVAL PLAYER, su gli 80 previsti dal Festival, permetteranno al pubblico di assistere a spettacoli con pupi appartenenti a scuole diverse, che si differenziano per la dimensione dei pupi e per le tecniche di manovra.

Gli spettacoli saranno disponibili, gratuitamente on demand su italiafestival.tv fino alla fine del Festival, 13 dicembre 2020.

XLV Festival di Morgana
MAGICI OGGETTI
 4>13 dicembre 2020
Acireale, Alcamo, Messina, Palermo, Siracusa, Sortino, Terrasini
***
 Il Festival di Morgana 2020, la Sicilia e i “magici oggetti”
come lenti di ingrandimento per guardare il mondo

LINK