Loading...

OPERA DEI PUPI | Rinaldo e Gattamogliere

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Rinaldo e Gattamogliere
Compagnia Marionettistica Fratelli Napoli Palermo, Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

Rinaldo attraversa il Bosco della Foglia per portare a Montalbano il tesoro guadagnato nell’impresa di Dama Rovenza. Gano di Magonza gli tende un agguato per ucciderlo. Ma – grazie all’accortezza del famiglio Peppininu – Rinaldo scampa all’imboscata. L’infame Gano calunnia Rinaldo, raccontando a Orlando e a Carlo Magno che invece fu lui a essere assalito dal paladino al Passo della Foglia. Così il castello di Montalbano viene assediato e Orlando è costretto a impegnarsi in un duello col cugino. Ma Gano, non ancora pago dei suoi tradimenti, per esser certo che Rinaldo muoia, propone a Carlo Magno un’alleanza col re saraceno Gattamogliere, il cui unico scopo è quello di uccidere Rinaldo per vendicare Mambrino e i suoi congiunti. Da qui si dipanerà un intreccio di avvenimenti che, in un arco narrativo teso fino al punto da arrivare quasi alla morte di Rinaldo, giungerà a un liberatorio lieto fine.Compagnia Marionettistica Fratelli Napoli. Rappresenta l’antica tradizione dell’opera dei pupi catanese. Don Gaetano Napoli fondò la compagnia nel 1921, affidandola successivamente ai tre figli Pippo, Rosario e Natale. I Napoli, oltre a proporre spettacoli con recita a soggetto, rappresentano testi basati sulla tradizione degli antichi canovacci nei quali una moderna drammaturgia dell’opera dei pupi riesce a tener conto delle regole tradizionali di messinscena. Sulla base di codici tramandati da padre in figlio, il sentimento si fa gesto, comunicazione, arte. Le scene, le armature, i costumi, i suoni e quella “improvvisazione” quale essenziale momento artistico contribuiscono ulteriormente alla creazione del rapporto pubblico – attore e della particolare “magia” teatrale, che sono caratteristiche fondamentali dell’opera dei pupi.

MY FESTIVAL PLAYER ha selezionato 4 spettacoli tra gli 80 (12 compagnie di tutta la Sicilia aderenti alla “Rete italiana di organismi per la tutela, promozione e valorizzazione dell’opera dei pupi”) programmati dal XLV Festival di Morgana. Il Festival fa parte di ATF, l’Associazione Teatri di Figura (socia di Italiafestival).

I 4 spettacoli in programma su MY FESTIVAL PLAYER, su gli 80 previsti dal Festival, permetteranno al pubblico di assistere a spettacoli con pupi appartenenti a scuole diverse, che si differenziano per la dimensione dei pupi e per le tecniche di manovra.

Gli spettacoli saranno disponibili, gratuitamente on demand su italiafestival.tv fino alla fine del Festival, 13 dicembre 2020.

XLV Festival di Morgana
MAGICI OGGETTI
 4>13 dicembre 2020
Acireale, Alcamo, Messina, Palermo, Siracusa, Sortino, Terrasini
***
 Il Festival di Morgana 2020, la Sicilia e i “magici oggetti”
come lenti di ingrandimento per guardare il mondo

LINK