Loading...

OPERA DEI PUPI | Le farse di Nofriu e Virticchiu

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Le farse di Nofriu e Virticchiu di e con Girolamo Cuticchio Senior
Palermo, Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

«Largu signori mei facemu rota… appena fatto spazio in mezzo alla folla gli attori iniziavano a recitare».
Così iniziavano le rappresentazioni della farsa carnevalesca in Sicilia, da cui traggono origine le vastasate, rappresentazioni comiche che si affermano in Sicilia nell’ultimo trentennio del Settecento e che prendono il nome dai loro protagonisti: i vastasi, ovvero i facchini. Questo forma di teatro popolare nasce a Palermo, in piazza Marina, dove una compagnia di popolani rappresentava dentro dei casotti una grande quantità di commedie e farse: improvvisazione e recitazione a soggetto si innestavano su intrecci elementari. A margine di queste rappresentazioni, erano talvolta messi in scena alcuni spettacoli di teatro con marionette a filo. Con la fine del teatro delle vastasate, gli attori più importanti della farsa palermitana si dedicano alla messa in scena di spettacoli con marionette a filo riprendendo alcuni dei personaggi più popolari delle vastasate: Nofriu, Virticchiu, divenuti marionette, si intromettono nelle vicende dei paladini, diventano loro scudieri e servitori, o contadini. Portano comunque sempre sulla scena il punto di vista del popolo e nel loro dialetto verace commentano scherzosamente l’azione, rovesciando l’azione e invertendo le gerarchie sociali: per un giorno il povero comanda sul ricco.Compagnia Girolamo Cuticchio e Teresa Cuticchio. Nel gennaio del 1989, Girolamo Cuticchio insieme ai figli crea la compagnia Teatro Arte Cuticchio, con sede a Palermo. I figli Teresa, Carmelo, Michele, Franco e Giacomo, fin da piccoli hanno seguito il padre, da cui hanno appreso l’arte. Portando avanti questa tradizione con impegno e hanno ottenuto il 1° premio all’ultimo “Torneo dei Pupi Siciliani”. Hanno presentato spettacoli in diversi Paesi prendendo parte a numerose manifestazioni internazionali ed esibendosi per importanti personalità tra cui il Presidente della Repubblica Sandro Pertini, il regista Martin Scorsese, il ballerino russo Nureyev. Hanno inoltre collaborato con prestigiosi teatri di Opera Lirica tra cui il Teatro Massimo di Palermo, il Vittorio Emanuele di Messina e il Teatro Regio di Parma; in quest’ultimo presentandosi con un proprio allestimento al Festival Verdi. La Compagnia si occupa anche della realizzazione di pupi, scene e costumi, utilizzando le tecniche tradizionali degli antichi maestri artigiani.

MY FESTIVAL PLAYER ha selezionato 4 spettacoli tra gli 80 (12 compagnie di tutta la Sicilia aderenti alla “Rete italiana di organismi per la tutela, promozione e valorizzazione dell’opera dei pupi”) programmati dal XLV Festival di Morgana. Il Festival fa parte di ATF, l’Associazione Teatri di Figura (socia di Italiafestival).

I 4 spettacoli in programma su MY FESTIVAL PLAYER, su gli 80 previsti dal Festival, permetteranno al pubblico di assistere a spettacoli con pupi appartenenti a scuole diverse, che si differenziano per la dimensione dei pupi e per le tecniche di manovra.

Gli spettacoli saranno disponibili, gratuitamente on demand su italiafestival.tv fino alla fine del Festival, 13 dicembre 2020.

XLV Festival di Morgana
MAGICI OGGETTI
 4>13 dicembre 2020
Acireale, Alcamo, Messina, Palermo, Siracusa, Sortino, Terrasini
***
 Il Festival di Morgana 2020, la Sicilia e i “magici oggetti”
come lenti di ingrandimento per guardare il mondo

LINK